giovedì 29 ottobre 2009

Japanese style!


Questa è la ricetta dei Ravioli Giapponesi: i Gyoza!!!


In un Manga i protagonisti ne mangiavano in continuazione, così incuriosita ho subito cercato la ricetta e l'ho trovata nel sito cookaround .

Purtroppo, anche se sono venuti davvero squisiti, ho provato a farli solo una volta perchè avendo aumentato un po' le dosi ne è venuta fuori una quantità tale da sfamare un'esercito...così è stato davvero laborioso stendere e tagliare e infarcire e cucinare tutti quei raviolotti (ovviamente tutti di grandezze diverse!!!)...

Fortuna che il mio morosino mi ha dato una mano...sia a farli che a mangiarli!!!!Eravamo in batteria: io ho impastato la pasta, l'ho tirata e tagliata, lui ha pensato al ripieno... e a chiudere uno a uno tutti quei raviolotti!!!

Qua sotto c'è la ricetta che ho trovato con l'aggiunta in violetto dei miei commenti personali!
Con queste dosi vengono fuori approssimativamente 25-30 gyoza (io ne ho fatti di più...).

Per la pasta:
· 300 g di farina 00
· Acqua quanto basta
· Sale
· Un goccio d’olio
(credo di aver usato quello di soia)

Per il ripieno:
· 250 g carne di maiale macinata
anche il manzo ci sta bene...ed un po' più magro!
· Qualche foglia di cavolo bianco sbollentata e tritata
· Due cucchiaiate di erba cipollina, porro o cipollotti tritati
(io ho usato il porro, se non vi preoccupa un alito..."mozzafiato")
· Uno spicchio d’aglio tritato finemente
· Uno o due cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
· Un cucchiaino di zucchero
· Un cucchiaio di salsa di soya
· Un cucchiaino di olio di sesamo
· Sale e pepe

per quanto riguarda la quantità di ripieno io ho variato le dosi affinchè non avanzasse niente di fresco, a parte lo zenzero...ovvero ho comprato metà cavolo e l'ho usato tutto, più carne e anche quella non è avanzata...il porro neanche a parlarne...ma cercando sempre di avere un risultato omogeneo nelle proporzioni, nella quantità e nei colori

Salsina di accompagnamento:
· 60 ml di salsa di soya
· 2 cucchiai di aceto di riso
(purtroppo non avendolo ho rimediato con dell'aceto normale... va bene anche quello di mele!!!)
· 2 cucchiai di Mirin (vino di riso simile al sake) (che purtroppo non avevo :( )
· 1 cucchiaino di zucchero
· 1 spicchio d’aglio tritato finemente
· 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato finemente
· 1 cucchiaio di cipollotti tritati

Per prima cosa preparare la salsina di accompagnamento mescolando tutti gli ingredienti e lasciandoli insaporire per un oretta (una volta ben insaporita ho preferito filtrare la salsa prima di servirla).

Preparare la pasta mescolando la farina con sale, un goccio d’olio e acqua tiepida quanto basta per raggiungere un impasto non appiccicoso ma morbido ed elastico.

Coprire l’impasto con della pellicola trasparente e lasciarlo riposare a temperatura ambiente.

Nel frattempo in una ciotola riunire tutti gli ingredienti del ripieno ed impastarli bene.Riprendere la pasta, stendere una sfoglia sottile e ritagliare dei dischi del diametro di circa 8 cm. Mettere una pallina di ripieno al centro del disco di pasta e richiuderla.

Questa operazione si può fare a mano, con una rotella tagliapasta o con l’apposito attrezzino per formare i ravioli.



per cucinarli alla "griglia":
Mettere un filo d’olio in una padella, posizionare i ravioli con la chiusura in su e farli rosolare per un paio di minuti.
Quando la base dei gyoza è bella dorata aggiungere una mezza tazza d’acqua, coprire con un coperchio e far cuocere per altri 5-10 minuti fin quando l’acqua non viene assorbita.
Far rosolare per qualche altro secondo e impiattare.

Servire i gyoza ben caldi irrorati di salsa oppure accompagnati dalla ciotolina con l’intingolo di soya in cui vanno tuffati prima di metterli in bocca.

Io li ho portati il giorno dopo in facoltà, come pranzo già pronto e devo dire che anche freddi non sono per niente male!!!
Inoltre ho fatto dei ravioli vegetariani nei quali al posto della carne ho messo del tofu che era avanzato dal giorno precedente...



Questa ricetta partecipa alla raccolta di Voglia di...

1 commento: