sabato 12 gennaio 2013

Un pane ricco

Mi stiracchio da mezz'ora sul divano incapace di toccare la tastiera...
Capitano quei giorni che vuoi fare tutto, hai mille mila impellenze e l'unica cosa che in realtà riesci a portare a termine è il pisolino pomeridiano!
Capita anche che poi il pisolino pomeridiano, in giorni non lavorativi, si protragga un filino più del dovuto... ehm...arrivando fino all'ora di cena!
Capita ancora, e sono i giorni più belli, che si dorme fino a cena, ci si alza solo per capire come si sta in posizione verticale, ma poi la gravità ha di nuovo la meglio e ci si ributta sul divano ancora, o meglio sul lettone... Una tazza di tè, una nuvola di latte e una fetta di qualcosa di buono...

Cosa?

Un pane che ti coccoli fino in fondo. Un pane goloso, pieno di frutta e con qualche perla di cioccolata. Un pane tutto da provare, ma rigorosamente sottocoperta!!!*



Gli ingredienti:
250g di acqua tiepida
circa 500g di farina nera (io ne ho trovata una arricchita con dei semi)
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di miele
olio
1 cucchiaino di strutto (io non l'ho messo)
5g di lievito secco in polvere  (sì, solo cinque, lo so!)
cioccolato fondente - fichi - albicocche - uvetta - datteri - mandorle - nocciole - noci - prugne secche in quantità (quelle avanzate dalle feste, per intenderci!) denocciolate, tagliate a pezzetti, da aggiungere all'impasto finchè l'impasto le accetta.

L'impasto:
Mettete l'acqua tiepida in una ciotola, scioglietevi dentro il lievito, aggiungete la frutta e la cioccolata e piano piano iniziate a versare la farina tenendo il sacchetto con una mano mentre con l'altra mescolate il composto. 
Quando sarete a circa metà farina aggiungete lo zucchero, il miele un giro d'olio, lo strutto, se lo avete, e continuate a girare riprendendo ad aggiungere la farina. 
Alla fine avrete una palletta di impasto "bernoccoluto" e un po' appiccicosa.
Nella spianatoia spolverata con abbondante farina versate l'impasto e cercate di aggiungervi aria facendo delle pieghe (come qui). 
Pulite la ciotola, oliatela bene e metteteci il composto.

Lasciamo lievitare parte 1:
Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e piazzatela in frigo (parte bassa) fino al giorno dopo (circa 24 ore).

Lasciamo lievitare parte 2:
Il giorno dopo togliete la ciotola dal frigo, scopritela e lasciate lievitare ancora per un paio d'ore. Versate poi il composto nella spianatoia e date la forma di un salsicciotto. Mettete in uno stampo da plumcake e lasciate riposare una mezz'ora.

Infornate a 180° per minimo una 40ina di minuti, ma vedete voi!



* tra le altre cose senza cioccolata è un pane ottimo con i formaggi, la cacciagione, o anche solo con una bella spalmata di burro!

10 commenti:

  1. Il weekend è fatto per riposarsi e per preparare ottime cose, proprio come questo pane! ^-^

    RispondiElimina
  2. Meraviglioso questo pane, io però nel week end devo lavorare...me ne prendo una bella fetta ugualmente, almeno mi consolo!|
    Cri

    RispondiElimina
  3. É un lusso che da quando ho 2 figli é un vero miraggio quin posso sola immaginarla la sensazione che si prova:-D e immagino soprattutto la bontà di questo pane!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  4. P.s. ops quando scrivo con il tablet sembro un analfabeta:-D....scusa gli errori:-D....baci

    RispondiElimina
  5. interessante questa ricetta.. e la foto è semplicemente splendida..
    complimenti

    RispondiElimina
  6. Mi piace il tuo quadretto pomeridiano e questo pane arricchito di ogni ben di dio!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ciao,
    complimenti per il tuo blog e le tue ricette. Lo sapevi che è nata una nuova community dei food bloggers italiani, foodbloggermania.it .

    Se ti va puoi registrarti a questo link :
    http://foodbloggermania.it/aggiungi-blog

    Grazie e scusa il disturbo!!

    RispondiElimina
  8. Cosa aspetti a chiamarmi per fare merenda? Non lo so! Eh! Non si fa così con le amiche. Forza fammi posto sul divano che ci mangiamo sto pane divino!marò che bellezza!

    RispondiElimina
  9. ottimo!! voglio provarlo!!! ho fatto un pane simile da poco e mi ha totalmente conquistata! proverò anche il tuo!

    RispondiElimina