lunedì 10 novembre 2014

No Marteani, no party


Sabato mattina, uno scambio di frasi assonnate su whattsapp con un'amica, una decisione-lampo, vestita in fretta e furia e via in macchina per andare a Jesi a comprare del tè. 
No, scusate, non del tè: dell' o t t i m o  tè!
Era da parecchio tempo che avevo voglia di andare a "esplorare" questa piccola boutique del tè, e devo dire che la mie aspettative non sono state deluse, anzi! 

Neanche a dirlo la decisione è stata difficile, tra tutte quelle miscele! E come al solito, quando mi trovo nell'imbarazzo della scelta, l'unica soluzione è provare tutto! 
Così mi sono ritrovata con una decina di miscele diverse, tutte profumatissime ed allettanti, che allieteranno i prossimi pomeriggi autunnali...
Tra una annusata e l'altra c'è stato anche il tempo di assaggiare un biscottino al tè matcha e farsi suggerire una ricetta per un cocktail davvero particolare, un aperitivo sfizioso a base di Earl Grey arricchito da fiori di malva e fiordaliso.



Per ogni Marteani
2 parti di tè Earl Gray (fiori blu)
1 parte di Martini Bianco ghiaccio 

Preparare il tè mettendo in infusione le foglie in acqua a 95°C per circa3-5 minuti, far raffreddare bene quindi shakerare il tè, il Martini e il ghiaccio assieme.
In alternativa, per un aperitivo più deciso, si possono mettere in infusione a freddo le foglie direttamente nel Martini. In questo caso il tè (1 cucchiaino a bicchiere) andrà lasciato macerare nel vermut per una notte intera.Servire ghiacciato. 





2 commenti: